Il Pensiero dalla strada

Una pubblicazione di Lupo Donato

Alla domanda “Qual è l’immagine che più ti ha rattristato al punto di farti commuovere?

 

Ecco.

Queste sono le immagini del male. Puro, spietato, vero, perché puoi vederne la sua intensità negli occhi delle sue Vittime. Forte, perché è in grado di cambiare per sempre la vita, ammesso di essere graziati, di chi ne è vittima.

Intenso ed imperituro, come una ferita profonda che anche quando si rimargina lascerà per sempre i segni del suo passaggio.

Perché colpisce un innocente?

Perché nell’innocente trova il suo sfogo maggiore, il suo rapire intensamente sensi ed emozioni generando uno scompenso nella realtà per la realtà stessa.

Colpisce anche e sopratutto (come si può vedere) quelle persone che non possono aspettarselo. Oggi tutti conosciamo il volto dei meschini della guerra in Sarajevo: appollaiati come falchi, in cerca della loro preda, i cecchini li colpivano senza pietà.

Lanciavano le schegge di piombo come coriandoli ad una festa: la festa dei morti. Le loro vittime non erano “Obbiettivi militari” (anche dette persone, uomini, anime al servizio di un Paese), ma semplici civili, innocenti, indifesi, con la sola colpa di essere passati sotto lo sguardo del rapace assassino e assalitore.

L’Uomo. Bestia per eccellenza.

Cos’è allora il male? Assenza di Bene?

Ma l’assenza di “Bene” non dovrebbe essere l’indifferenza? Spesso più infida e cattiva del male, ma non il male per definizione. L’assenza di bene non deve generare, ma deve piuttosto segnare l’assenza di qualcosa.

Il Male invece penso sia un’entità a se stante con una propria generazione e rigenerazione presente in alcune persone spesso portatori sani, fintanto che tutto volge al loro volere.

Il seme del male esula da quello del bene e come sempre nell’uomo che reagisce meglio alle negatività rispetto alle positività, si può oggettivamente affermare che in essi troverà maggiore fertilità.

Il Male non è arginabile e non vogliamo quantificarlo per paura di scoprire che è di gran lunga superiore… al bene.

 

Lupo Donato

“La bestialità degli animali deriva da un istinto di sopravvivenza, quella degli uomini da pura crudeltà, spesso accompagnata dal gusto di fare del male”

Emanuela Breda

Are Chinese all the same?

But do “Chinese” all really look the same? Is there any scientific study at the base of this stereotype? Which social phenomena can be at the base of the homogenization of beauty standards? Let’s discover it together!

The Blank Page

We have changed the paper sheet with the digital one. Ready to be turned off in a moment and get lost forever.

On mankind’s slavery

Does free will exist? If it does, what is its range? To all these questions, countless Free Thinkers searched for an answer, but it seems they reached no solution. Here it is, in this publication, a revolutionary theory that could mark a turning point on the problem of free will. Are you ready to face this journey through the maze?

Jesus: the first modern coach in the history of mankind

The figure of the coach seems to have become a trend, but where does it arise from? What are the parallelisms with the Socratic method? And again: is there any connection between Socrates and Jesus? Did the last one really exist?

Gattamorta

Gattamorta Lasciatela dormire. È sazia, non ha fame di giochi né di caccia. Sopito il desiderio.   Come acqua stagnante, spuma di cascata che a fine corsa riposa, sazia di affanno, paga di viaggio compiuto, è il suo dormire.   Portoni schiusi verso giardini...

Sul tempo dei filosofi

Cos’è il tempo? Esiste o è solo una percezione umana? Il mistero del tempo si tramanda dagli albori del pensiero umano. Cercheremo insieme di dare una sbirciatina alla moderna filosofia del tempo cercando una teoria che possa essere una soluzione a questo perenne e affascinante mistero.

Il giocoliere delle anime

Quando Black Mirror diventa realtà

Sull’ontogenesi della persona

“Da dove veniamo” è una delle domande che qualunque essere umano si è posto almeno una volta nella vita. Cosa succede se questa domanda viene rivolta a ciò che siamo? Da dove proviene la persona che siamo? è conseguenza di un’anima, di uno spirito, di una mente o di una convenzione? Nella seguente pubblicazione si tenterà di tracciare, grazie alle ultime scoperte della fenomenologia, un percorso che, dal nulla, arrivi a toccare ciò che siamo.

Donerò la mia Vita per il nostro Amore

Una dinamica antologia del mutamento dell’amore

Penso

Sento che la nostra anima è qualcosa di meravigliosamente complessa.
Attenzione al tentativo di capirla, già di per sé, può essere un viaggio complesso ed entusiasmante. Amore e odio, il bianco ed il nero che convivono nell’entità dell’uomo.

>
error: Attenzione: Il contenuto è protetto da copyright!