La permanenza dell'Io

Una pubblicazione di Lupo Stefano

La permanenza dell’Io

Passo accanto ad una lastra.

L’ammiro, la esamino, la imprimo nella mia mente.

È così e basta.

Ma perché è così?

È lì come pietra inutile o serve a qualcosa? E se serve, qual è la sua funzione? Per chi, per cosa è lì?

E noi serviamo a qualcosa o siamo come quella lastra inerte?

Servire… Brutta parola.

Non bisogna avere per forza un’utilità, basta esistere.

E se l’esistenza fosse la ragion ultima della vita?

E se fosse il senso di tutto?

 

Vado e poi torno.

 

Ecco ancora quella lastra.

È lì, non si è mossa.

Ma è sempre la stessa?

E se fosse diversa?

Il sole l’ha illuminata, il vento l’ha scolpita.

Allora non è la stessa.

Anche se solo per un granello di materia, lei è diversa.

Non è la stessa lastra.

Le assomiglia, ma non lo è.

 

Tutto cambia.

 

E chi sono io?

Cambio sempre, ma sono io.

Le cellule cambiano, ma sono io.

Io chi?

Io, te.

Te, l’amore.

 

Siamo noi.

 

L’essere allora non è condizionato al mutamento.

Il pensiero lo è.

Noi no.

L’amore no.

Tutto cambia.

L’amore resta

Cresce

Evolve

Gioisce

Crea

Illumina

Vive

È

 

 Il nulla cambia.

Fuori è il nulla. 

Ma dentro:

 il tutto resta.

L’amore resta. 

L’amore è il tutto.

Lupo Stefano   

   

The day in which the man contradicted himself

Our perception is based on duality: something is or isn’t. Aristotle named this logical principle “principle of non-contradiction” and we humans have put it as the foundation for our building of knowledge. We shiver, then, because the duality, as we logically conceive it, has come to its extinction. A short juvenile essay produced for a contest of the Scuola Normale Superiore of Pisa that gives a glimpse of light on a scientific theory on the concept of “soul”.

L’attesa nella malinconia

Cos’è l’attesa se essa è accompagnata dalla malinconia?

L’arte in quanto tale

Cosa rimane dell’arte quando scaviamo oltre la superficie di un quadro? Cos’è l’essenza che rende l’arte tale?

Non ti aprirò

Un viaggio fatto di voci, ricordi, odori nei meandri più profondi di sè, fino a giungere dinnanzi ad una porta: una chiusura che lascia aperte mille riflessioni

“Rivelazione” – Messaggio dalla coscienza

Un viaggio della coscienza che da Pascal arriva a Schopenhauer, Bruno, Jung e alla filosofia orientale. Tutto è iniziato con l’unificazione di alcune loro riflessioni. Tutto si è compiuto con la constatazione della natura umana.

Rinascita

Una poesia di stile idillico in cui la Verità diviene amante carnale. Il confine tra morte e nascita si assottiglia tanto da far sovrapporre i due concetti. L’orgasmo della Verità distrugge le ombre e le mostra per ciò che sono davvero: una complementarietà nascosta, segreta.

I cinesi sono tutti uguali?

Ma i “cinesi” sono veramente tutti uguali? Esistono degli studi scientifici alla base di questo stereotipo?
Quali fenomeni sociali possono stare alla base dell’omologazione agli standard di bellezza? Scopriamolo insieme!

Gas

Una poesia ispirata alla fiaba di Cenerentola, in cui i protagonisti diventano i topolini

On the monopoly of emotions and the chains of will

We are at war. An invisible war for the control of our emotions. Our authentic personality is unconsciously chained every day by our selves. The first defence weapon is conscience. Here it is, enclosed in a synthetic Italian research, everything you need to know on how to avoid staying machines before it’s too late.

La caduta degli dèi

Chaos si avvicina, Zeus crolla con l’Olimpo, Apollo si spegne, Chronos è ridotto in schiavitù, Artemide muore a caccia, Eolo è statico, Atena si nasconde, Afrodite viene uccisa da un amante, Poseidone è una statua di sale, Ares muore per vendetta, Ermes cade in picchiata, persino il dio monoteistico abbraccia Dioniso, Era ed Efesto si consegnano da soli ad Ade, egli stesso è affranto. Ora che abbiamo ucciso tutti gli dèi ci aspetta evoluzione o regressione?

>
error: Attenzione: Il contenuto è protetto da copyright!